nn5n Foundation
Branch of SCP Foundation
nn5n: scp-265 Volga Nera
EuclidSCP-265 Volga NeraRate: 50
SCP-265
SCP-265.png

Frammento di una fotografia confermata di SCP-265 danneggiata da acqua e fuoco, 1988 circa.

Elemento #: SCP-265

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: I Siti 54, 109, e 110 della Fondazione sono stati forniti di sub squadre speciali SCP-265 in modo da studiare SCP-265. Ognuna ospita una piccola flotta di velivoli tattici così come Agenti addestrati in raccolta di informazioni e tecniche di interrogatorio standard della Fondazione. Sono preferite storie di copertura per i civili e camuffamenti – vedere il Documento 265-B per ulteriori protocolli.

Le agenzie di stampa locali devono essere ispezionate per segni di SCP-265 e le squadre devono investigare su possibili incontri. Devono essere arrangiati protocolli specifici durante un incidente sulle basi dello stesso incidente. Gli Agenti non devono impiegare la violenza contro SCP-265 fino a che non possa essere accertata una comprensione migliore della sua natura.

Descrizione: SCP-265 sembra essere un'automobile Volga Serie 1 GAZ M21, priva di qualsiasi placcatura di licenza, logo, o altri segni distintivi. Essa è colorata di nero con ruote bordate bianche, e sembra essere in ottime condizioni, nonostante l'ambiente. Alcuni resoconti riportano che essa ha delle tendine bianche su tutti i vetri tranne quello frontale. Si noti che la produzione della GAZ M21 è cessata nel 1970, e la Serie 1 è stata prodotta tra il 1958 e il 1959.

SCP-265 è priva di occupanti umani e sembra viaggiare sotto il suo proprio potere. Altri dettagli variano tra gli incontri; comunemente gli individui riportano che SCP-265 viaggia in modo silenzioso, mentre altri sentono il suo motore a un rumore minimo per un grande periodo di tempo prima di notarla nelle vicinanze. In modo simile, alcuni incontri risultano nel veicolo che lascia tracce fisiche come impronte sulla strada, mentre in altri incontri non ha lasciato tracce fisiche.

SCP-265 appare quasi sempre in scenari che comunemente suscitano terrore e paranoia nei soggetti, come mentre segue i viaggiatori solitari e ferma in viali privati di case per un breve periodo prima di spegnersi.

SCP-265 è stata incontrata attraverso le campagne della Polonia, lontano dai centri abitati ma occasionalmente passa in piccole comunità rurali con popolazione sotto i 500 capi. E' stata incontrata in vari momenti del giorno, con incontri confermati avvenuti tra le 18:29 e le 08:13.1 SCP-265 normalmente su muove sui 65 km/h2, ma è stata registrata superare i 400 km/h3 in occasioni isolate.

Addendum – Tentativo di Cattura della Fondazione: Alle 23:11 in data ██/██/20██ un veicolo corrispondente alla descrizione di SCP-265 è stato visto fermo fuori da una stazione meteorologica controllata dalla Fondazione a [REDATTO]. Dopo la conferma visiva dell'assenza di conducente umano, una squadra da inseguimento comprendente un elicottero e quattro veicoli fuoristrada di alte prestazioni fu inviata dal vicino Sito 109 per seguire e tentare di catturare il veicolo. SCP-265 accelerò velocemente fino a un massimo di 200 km/h e mostrò un grado di manovrabilità inspiegabile. La seguente ricerca nell'area non trovò tracce di alcun veicolo, ma furono scoperti resti umani incompleti a 4 kilometri di distanza in un acquitrino.

Addendum – Fenomeno Simile: Date le diverse corrispondenze tra SCP-265 e resti umani, e la somiglianza tra i loro rispettivi veicoli, è possibile che SCP-265 possa essere una variante relazionata al fenomeno osservato in SCP-2631. Investigazioni su entrambe le anomalie sono in corso.

Documento Aggiuntivo: Di sotto è allegata una serie tradotta di estratti raccolti da fonti civili, incluse interviste audio, forze dell'ordine, agenzie stampa, e diari personali. Questa lista è incompleta – si prega di vedere il Dr. Seidelman per l'accesso all'archivio completo.

 

RAPPORTO: Trascrizione Incidente 265-1973-4/3
Recuperato dai Registri della Polizia di [LOCALITÀ' REDATTA]
 
SOMMARIO: Un evento isolato. La vittima stava camminando tra i paesi nel tardo pomeriggio introno alle 13:00. Un'automobile Volga nera con ruote bianche appare dietro di lui, e lo seguì a bassa velocità. Secondo il civile, il veicolo era stranamente rumoroso e accelerò per colpirlo, fratturandogli la gamba mentre egli si lanciava per mettersi in salvo. Si finse morto mentre il veicolo completava una curva a Y per averlo nuovamente davanti, e attese diversi minuti prima che se ne andasse. Il civile dichiarò che l'interno era privo di qualsiasi guidatore o passeggero.

RAPPORTO: Diario di un Civile 265-1974-8/11
Estratto recuperato dall'archivio [REDATTO]
 
"… evento strano. Abbiamo inseguito la Volga per nuove minuti con due macchine, durante i quali essa ci ha condotto lontano dalla città. Stava facendo buio, ma eravamo fiduciosi sul fatto che l'avremmo presa. Piatek le sparò, ma la mancò o la macchina era a prova di proiettile. Lui giura di non averla mancata. Quindi quella si è girata precipitosamente verso destra ed è entrata nel lago. Ci siamo fermati e abbiamo iniziato a scrivere il rapporto sul ciglio della strada; dopo tre minuti circa Gorecki ci ha indicato il lago, e abbiamo visto delle luci emergere dall'altro lato, e delle luci posteriori rosse guidare verso il bosco sul lato opposto. C'erano solo due serie di tracce di pneumatici. Giuriamo sulle nostre madri che è vero, e io e Gorecki chiediamo di dare le dimissioni."

RAPPORTO: Audio 265-1982-7/31 — 9:17-11:01
Recuperato dai Registri della Polizia di [LOCALITÀ' REDATTA]
 
"… La coppia dichiarò che il veicolo, una limousine Volga senza targa pitturata di nero con gomme bianche, apparve dietro di loro mentre guidavano. Li seguì per diversi minuti prima di speronarli ripetutamente e mandarli fuori strada. Nessuno dei due è stato capace di descriver il guidatore, e entrambi hanno detto che il veicolo non faceva alcun rumore e non lasciava nessuna traccia."

RAPPORTO: Diario di un Civile 265-1989-8/11
Estratto recuperato dall'archivio [REDATTO]
 
"Mi sono svegliata poco dopo mezzanotte, e sono andata di sotto a prendere un bicchiere d'acqua. Una volta di sotto ho notato delle luci fuori dalla finestra. La macchina di un paio di mesi fa era tornata alla fine del viale, dalla strada. Le luci di davanti erano verso la casa, e rombava ferma. Avevo paura che ci fosse qualcuno lì fuori, e stavo per andare a svegliare Piotr e i bambini, ma non sono riuscita a convincermi a muovermi. Dopo dieci minuti la macchina si è girata e se ne è andata. Sembrava proprio la macchina che mio nonno aveva al suo vecchio negozio, ma nera e nuova. Lo dirò alla polizia domani mattina."

RAPPORTO: Trascrizione Incidente 265-1990-11/2
Recuperato dai Registri della Polizia di [LOCALITÀ' REDATTA]
 
In data 29/10/1995 il civile ha dichiarato di vedere una persona incosciente sul sedile di dietro di un veicolo che corrisponde alla descrizione precedentemente menzionata della Volga M21 nera, e fornì una descrizione dell'aspetto della persona; egli fu successivamente determinato come molto somigliante a ██████ ██████████ , scomparso dalla sua casa vicino alla città di ███████ nello stesso giorno 41 anni prima.

RAPPORTO: Estratto del Manoscritto 265-1995-4/11
Recuperato dai Registri della Polizia di [LOCALITÀ' REDATTA]
 
"Mi sono svegliato verso le 3 del mattino, e ho visto una macchina fuori dalla mia porta. Era una Volga nera, con tendine e ruote bianche. Non so perché sono entrato nella macchina. Ho semplicemente sentito che avevo bisogno di andare nel sedile di dietro, e così ho fatto. Mi ricordo che la portiera era dura quando l'ho aperta, dentro era pulita e odorava di qualcosa di familiare che non so descrivere. Non ricordo nient'altro della macchina.
 
Ricordo di aver visto acqua di fronte a me tra i fari, io mi muovevo verso di essa, e le luci si sono spente e ho sentito la macchina sbattere e andare a fondo. Ho trattenuto il respiro mentre l'acqua arrivò sopra la mia testa e ho visto cose terribili.
 
Ogni cosa era così tranquilla. Le cose mi guardavano, con le loro facce tristi nel buio. Erano così tanti, mi toccavano e potevo vederli mentre mi imploravano di [illeggibile]
 
Ricordo le grida e il battere contro la portiera, e la portiera si è aperta e io sono caduto tra l'erba. Ricordo di aver sputato acqua e che qualcuno mi ha trovato poco dopo, e mi sono addormentato nella macchina verso l'ospedale.
 
Ho tanta paura. C'erano rotaie e cavalli neri, stanno aspettando che ognuno arrivi. Una barca sotto ogni altra cosa più nera di tutto. E gli altri sono così tristi, voglio toccare ed essere felici di nuovo ma sono così a fondo, ed è così oscuro e freddo. Non possono tornare."


Fonte ufficiale: SCP-265

versione della pagina: 4, ultima modifica: 03 Mar 2017 16:36
Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License

Privacy Policy of website