nn5n Foundation
Branch of SCP Foundation
nn5n: scp-310 Fiamma Eterna
SafeSCP-310 Fiamma EternaRate: 78
SCP-310
Eternal_Flame.jpg

Primo piano della sezione accesa di SCP-310 quando rimosso dal contenimento.

Oggetto #: SCP-310

Classe: Safe

Procedure speciali di contenimento:
Se non utilizzato in sperimentazione, SCP-310 deve essere conservato in una custodia sottovuoto sigillata da 0,3 m x 0,3 m x 0,3 m composta da materiale ignifugo.
La camera di ricerca che circonda la custodia del vuoto deve essere allo stesso modo costruita in materiale ignifugo e deve essere saturata di anidride carbonica, azoto o un qualsivoglia altro agente estinguente quando non si stanno effettuando esperimenti.
I protocolli standard della Fondazione per impedire l'accesso non autorizzato dovrebbero essere posti in essere.

Non sono consentite sostanze infiammabili o semi-infiammabili all'interno della camera di ricerca, ad eccezione di piccole quantità a fini di ricerca. È richiesta l'autorizzazione per i test su soggetti vivi o comunque capaci di locomozione autonoma. La camera deve essere tenuta sigillata durante i test e il sistema di aspirazione di emergenza deve rimanere attivo. È vietato a tutto il personale indossare abiti larghi all'interno della camera. Membri del personale con capelli lunghi devono tenerli legati. Si raccomandano tute ignifughe.

Memo # 310-AA: Per l'ultima volta, i vestiti larghi includono anche le cravatte! Indipendentemente dal normale codice di abbigliamento del sito, vogliamo evitare altri casi come il Dr. F██████. Non devono essere indossati oggetti che potrebbero accidentalmente consentire il contatto con SCP-310. - Dr. Jon Drake

Qualsiasi oggetto che entra in contatto con SCP-310 deve rimanere nella camera fino a combustione completata. Qualsiasi articolo o indumento a contatto con SCP-310 deve essere rimosso il più rapidamente possibile, evitando al contempo ulteriori contatti con l'oggetto. Qualsiasi arto o estremità che entra in contatto con SCP-310 deve essere rimosso immediatamente. Per questa eventualità devono essere tenuti a portata di mano strumenti chirurgici, tra cui seghe per ossa, nonché tronchesi e seghe elettriche nel caso in cui fattori temporali impediscano l'esecuzione di un'amputazione più controllata. Qualsiasi membro del personale di classe D che entra in contatto con SCP-310 deve essere immediatamente terminato. Se l'esposizione di SCP-310 a membri del personale di classe D fa parte dell'esperimento, si raccomanda di bloccare il soggetto per evitare ulteriori contatti accidentali.

La camera di ricerca deve rimanere sigillata fino a quando tutti gli oggetti esposti a SCP-310 sono completamente bruciati. Pertanto si raccomanda di limitare le dimensioni dei soggetti sottoposti a test per evitare lunghi blocchi della camera di ricerca.

Descrizione: SCP-310 è una candela bianca alta 157 mm, composta da sego apparentemente standard. SCP-310 è un cilindro di diametro 33 mm non marcato con punta affusolata, da cui emerge uno stoppino di 7 mm. Quando non è immerso in un mezzo privo di ossigeno, lo stoppino produce una fiamma costante alta 24 mm. Questa fiamma può essere estinta attraverso la maggior parte dei metodi convenzionali: rimozione di ossigeno, immersione in un fluido non infiammabile, applicazione di un flusso d'aria intenso e improvviso. Tuttavia, al momento della rimozione del fattore inibente, la fiamma riappare immediatamente, comportandosi in modo molto simile a una candela che si riaccende da sola.

Solo una piccola quantità di sego viene liquefatto alla base dello stoppino e non viene consumato dalla fiamma.
Anche durante la più lunga assenza dal contenimento (██ giorni dal ██-██-████ al ██-██-████ a seguito degli eventi di [DATI CANCELLATI]), in nessun momento durante quelle settimane la quantità di sego o l'altezza di SCP-310 è stata vista diminuire.

A parte la sua interazione con la fiamma di SCP-310, il sego stesso non è anomalo sotto nessun aspetto. (Il sego rimosso da SCP-310 è designato come SCP-310-01 ed è classificato Safe.) È facilmente tagliabile e malleabile come ci si aspetterebbe. Inoltre si scioglie e brucia normalmente quando esposto ad una fiamma normale. Qualsiasi sego rimosso da SCP-310 viene lentamente sostituito con mezzi sconosciuti. Se SCP-310 viene accorciato, il sego crescerà dalla sezione vicina alla fiamma fino a quando non viene ripristinata l'altezza originale di 157 mm e l'aspetto senza difetti. In un esperimento, SCP-310 è stato collocato in una camera di calore, fondendo l'intero volume di sego in modo che rimanesse solo lo stoppino. La fiamma rimase accesa anche senza combustibile e gradualmente emise sego fino a quando non fu ripristinata la sua altezza originale.

Burnt_Severed_Hand.jpg

Mano bruciata recisa da una vittima di SCP-310, l'agente P████. Il contatto accidentale con SCP-310 si è verificato a metà dell'avambraccio sinistro, richiedendo l'amputazione dell'arto sotto il gomito. Dopo il ricovero in ospedale, l'agente P████ è stato in grado di riprendere le sue funzioni, sebbene comprensibilmente non sia più un agente sul campo.

Qualsiasi sostanza infiammabile o semi-infiammabile che viene a contatto con SCP-310 viene accesa con un fuoco a propagazione lenta.
A differenza della fiamma di SCP-310, questo incendio non può essere spento con alcun mezzo noto se non quello di esaurire la sua fonte di carburante. Gli esperimenti hanno dimostrato che il fuoco continuerà a bruciare anche:

  • Nel vuoto
  • Sott'acqua
  • In un ambiente saturo di azoto
  • Sotto intenso flusso d'aria
  • In un ambiente refrigerato
  • Incassato in un rivestimento ignifugo

o qualsiasi combinazione di quanto sopra. Solo il consumo totale di tutto il materiale infiammabile a contatto con le fiamme provoca il loro spegnimento. (Tutti gli oggetti incendiate da SCP-310 sono designati SCP-310-02 e sono classificati Euclid fino alla completa combustione, momento in cui sono riclassificati come Safe.)
Pertanto, in caso di incendio accidentale, in particolare del personale, la separazione della sezione incendiata dal resto dell'oggetto il più presto possibile è l'unico modo per preservare il resto dell'oggetto esposto.
Gli oggetti designati come SCP-310-02 sono anche in grado di diffondere le loro fiamme ad altri oggetti infiammabili o semi-infiammabili, creando ulteriori oggetti SCP-310-02.
Le implicazioni di tale possibilità come causa di una reazione a catena sono decisamente preoccupanti.
I test hanno dimostrato che il contatto corporeo con SCP-310 è simile alla normale immolazione, ovvero molto doloroso e dannoso. Il danno è leggermente più esteso di quello delle normali fiamme, probabilmente a causa dell'incapacità di estinguere le fiamme e del tasso di diffusione insolitamente lento di SCP-310-02.
Non sono state osservate proprietà psichiche o memetiche insolite.

Burnt_Body.jpg

Resti bruciati del soggetto D-492. Contatto iniziale con SCP-310 avvenuto sul piede destro mentre D-492 era bloccato. Le fiamme si sono propagate verso il busto per 63 minuti, dopodiché D-492 ha messo in contatto deliberatamente SCP-310-02 con la sua testa attraverso la mano destra. Il soggetto è deceduto dopo 17 ulteriori minuti. Il soggetto è stato completamente consumato 173 minuti dopo il contatto iniziale.

I mezzi con cui gli oggetti SCP-310-02 sono in grado di continuare a bruciare nonostante tutti gli sforzi di spegnimento non sono noti. Non è inoltre noto perché lo stesso SCP-310 sia così facile da estinguere, anche se temporaneamente.

Recupero: SCP-310 è stato recuperato dai resti carbonizzati di █████-██-█████, una frazione al di fuori di █████, nel Regno Unito. La natura isolata del sito è probabilmente responsabile delle circoscritte dimensioni dell'incendio risultante, che i vigili del fuoco hanno tentato di spegnere senza successo per 8 ore prima di abbandonare gli edifici alle fiamme. Nella successiva indagine, 7 persone sono decedute, sia a causa del contatto con SCP-310 sia attraverso il contatto incrociato con le vittime precedenti. L'evento ha attirato l'attenzione della Fondazione e SCP-310 è stato recuperato senza incidenti, a causa delle precauzioni prese dall'agente T██ sulla base di prove esistenti.
Un'ulteriore indagine sul sito ha rivelato che veniva utilizzato come [DATI CANCELLATI]. Il coinvolgimento di tale organizzazione potrebbe in qualche modo spiegare perché SCP-310 si trovasse dov'era, come venisse utilizzato e come abbia dato origine all'incendio che ha portato al suo recupero da parte della Fondazione. Tuttavia, la questione dell'origine di SCP-310 è ancora aperta.

versione della pagina: 1, ultima modifica: 18 Jan 2020 17:35
Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License

Privacy Policy of website