nn5n Foundation
Branch of SCP Foundation
nn5n: scp-477 [DA TRADURRE]
EuclidSCP-477 [DA TRADURRE]Rate: 79
SCP-477

Elemento #: SCP-477

Classe dell’Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-477 è rinchiuso in un struttura climatizzata designata come Sito-44. L'edificio è costruito esclusivamente in metallo e legno, senza materiali litici o cementizi. Dall'esterno sembra essere un magazzino di stoccaggio per apparecchi di una miniera dismessa, ma contenente numerosi laboratori dedicati allo studio e al contenimento di SCP-477. Non è possibile rimuovere dal complesso di contenimento alcun elemento di roccia sedimentaria o cemento a meno che non venga frantumato e mischiato in una sospensione acida per dissolvere tutto il materiale fossile rimanente.

Le istanze di SCP-477 che dovessero apparire fuori dal Sito-44 devono essere immediatamente adeguate e riportate al complesso, o eliminate tramite la polverizzazione completa e il trattamento acido del loro sottostrato ospite.

Descrizione: Il Sito 44 è collocato sopra e racchiude un sottile strato di scisto del Cambriano che copre approssimativamente 2 km quadrati di una mesa nella provincia di Zavkhan, Mongolia. All'interno della pietra c'è un'alta concentrazione di quelli che paiono essere fossili acquatici dall’'ra Precambriana, conosciuti collettivamente come SCP-477. Questi fossili anomali sono capaci di movimento, parendo “nuotare” attraverso la roccia sedimentaria come se ci fosse acqua dal fondale basso.

Le parti di SCP-477 sono capaci di muoversi attraverso tutti i tipi di roccie sedimentarie testati senza resistenza apparente. Questo costituisce il maggior danno al contenimento di successo, in quanto un fossile animato scappato in un'altra formazione geologica sarebbe estremamente difficile da recuperare (e potrebbe coinvolgere una riproduzione incontrollata; vedi Incidente 477-01). Sono incapaci di lasciare il loro habitat di pietra per muoversi attraverso ambienti liquidi o gassosi, né possono passare attraverso il terreno, la sabbia, l’argilla, o altri sottostrati porosi. Sembrano anche incapaci di attraversare minerali che sono stati generati con processi differenti dalla sedimentzione, tra cui rocce ignee e metamorfiche. Lo strato geologico direttamente sotto lo scisto abitato consiste in granito e quarzite, che formano una barriera naturale alla loro diffusione.

Durante la costruzione del Sito-44, i fossili sono stati scoperti essere capaci di muoversi attraverso e abitare il cemento. La costruzione e le procedure di contenimento sono state modificate di conseguenza, e tutti i campioni di cemento infestato sono stati distrutti.

Finora sono stati catalogati quasi 900 specie di fossili in SCP-477, molti sconosciuti alla scienza tradizionale. Organismi predatori, prede e vegetazione sono tutti presenti, e interagisono tra loro in una maniera consistente con un ecosistema funzionante. Nonostante siano privi di parti del corpo molli o qualsiasi biochimica che potrebbe presumibilmente supportare la vita, i fossili si muovono, mangiano e si riproducono come se fossero vivi. Sicché il letto fossile è stato isolato sottoterra per milioni di anni, la fotosintesi non sembra essere importante per l’ecologia di SCP-477. Il processo da cui gli organismi traggono energia è sconosciuto.

I ricercatori della Fondazione hanno esposto con cautela l'intero strato di scisto spesso 9 cm per facilitare l'osservazione e lo studio di SCP-477.

Incidente 477-01: Un grande frammento di roccia contenente varie istanze di SCP-477 è stato ottenuto in qualche modo dal Museo di Storia Naturale ███████████ e messo in mostra. È stato messo a contatto con la parete occidentale in arenaria del museo, e una o più istanze sono scappate e moltiplicate. Nel mentre che il personale della Fondazione arrivasse, migliaia di creature avevano infestato l’edificio, indebolendo l’integrità strutturale e facendo crollare un muro interno. La vecchia ala del museo è stata smantellata e ridotta in polvere come parte di un progetto di rinnovamento annunciato dal consiglio di amministrazione del museo.

versione della pagina: 2, ultima modifica: 04 Jul 2020 23:11
Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License

Privacy Policy of website